A causa della sovrapposizione di regolamenti, decreti e ordinanze, gli obblighi posti a carico delle strutture turistico ricettive in materia di green pass possono risultare talvolta poco chiari.

 

Riteniamo pertanto utile fornire alcune risposte alle domande più frequenti pervenute ai nostri uffici.

Cartello

 

I gestori delle strutture ricettive sono obbligati a verificare il possesso del green pass per ogni cliente che intende soggiornare presso la struttura?

NO. I gestori delle strutture ricettive non solo non sono obbligati a verificare il green pass di ogni cliente che soggiorna nella struttura, ma non sono legittimati a tale tipo di controllo. Per soggiornare nelle strutture ricettive le norme vigenti non richiedono il possesso del green pass.

 

I gestori delle strutture ricettive sono obbligati a verificare il possesso del green pass dei turisti stranieri che intendono soggiornare presso la struttura?

NO. I gestori delle strutture ricettive non solo non sono obbligati a verificare il green pass dei turisti stranieri che intendono soggiornare nella struttura, ma non sono legittimati a tale tipo di controllo. Il controllo viene fatto dai vettori o dalle autorità preposte.

 

I turisti stranieri che entrano in Italia con il green pass, oltre a compilare il Digital Passenger Locator Form, devono anche comunicare il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione della ASL competente per territorio?

Il Ministero della Salute ha chiarito che l’obbligo di comunicazione alla ASL permane per gli ingressi da UK e dai Paesi in lista D ed E (eccetto Canada, Giappone e Stati Uniti). Conseguentemente, per chi proviene da Stati dell’Unione europea, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco, Israele, Canada, Giappone o Stati Uniti, non occorre comunicare il proprio ingresso al Dipartimento di prevenzione della ASL.

 

I gestori delle strutture ricettive localizzate in regioni rosse o arancioni sono obbligati a verificare il possesso del green pass dei clienti che vengono da altre regioni, o comunque della sussistenza degli altri motivi che consentono di muoversi tra regioni rosse o arancioni?

NO. I gestori delle strutture ricettive non solo non sono obbligati a verificare il green pass dei clienti o la sussistenza dei motivi che consentono gli spostamenti, ma non sono legittimati a tale tipo di controllo. Il controllo viene fatto dalle autorità preposte.

 

I gestori delle strutture ricettive possono scegliere di consentire il soggiorno solo a clienti in possesso del green pass?

NO. Il comma 10 bis dell’articolo 9 del decreto-legge 22 aprile 2021 n. 52 stabilisce che le certificazioni verdi COVID-19, cosiddette “green pass”, possono essere utilizzate esclusivamente in alcuni specifici casi, tra i quali non rientra il soggiorno presso le strutture ricettive.

 

Gli ospiti dell'albergo possono accedere ai servizi di ristorazione riservati ai clienti dell’albergo, anche se non hanno una certificazione verde COVID-19?

SI. I clienti di una struttura ricettiva possono accedere ai servizi di ristorazione offerti dalla struttura esclusivamente per la propria clientela, anche in caso di consumo al tavolo in un locale al chiuso, senza mostrare una certificazione verde COVID-19.

 

Nel caso in cui, invece, i servizi di ristorazione della struttura ricettiva siano aperti anche a clienti che non alloggiano nella struttura, l’accesso sarà riservato soltanto a chi, cliente della struttura o cliente esterno, è in possesso di una certificazione verde COVID-19, in caso di consumo al tavolo al chiuso.

 

Per accedere ai servizi di ristorazione all’aperto di una struttura ricettiva è necessario il green pass?

NO. Il green pass non è necessario per il consumo al tavolo all’aperto, né per la clientela alloggiata né per la clientela non alloggiata.

 

Il cliente che consuma al banco ha necessità del green pass?

NO. Il green pass non è necessario per il consumo al banco, né all’aperto né al chiuso, né per la clientela alloggiata né per la clientela non alloggiata.

 

Il gestore di una struttura ricettiva che organizza una festa di matrimonio nelle proprie sale, deve verificare il possesso del green pass di ogni partecipante?

SI. Il comma 2 dell’articolo 8 bis del decreto-legge 22 aprile 2021 n. 52 prevede la necessità di certificazione verde COVID-19 per partecipare a feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, anche organizzate mediante servizi di catering e banqueting.

 

L’obbligo di controllare il green pass si applica anche alle attività congressuali?

SI. Il decreto-legge 23 luglio 2021 n. 105 stabilisce l’obbligo del green pass per partecipare a sagre e fiere, convegni e congressi.

 

L’obbligo di controllare il green pass si applica anche ai centri benessere interni alle strutture ricettive aperti solo agli alloggiati?

SI. Il decreto-legge 23 luglio 2021 n. 105 stabilisce espressamente l’obbligo del green pass per accedere alle piscine, palestre e centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso. Se le attività si svolgono all’aperto, il green pass non è necessario.

 

L’obbligo di controllare il green pass si applica anche ai centri estetici delle strutture ricettive?

NO. Per i servizi alla persona non è richiesto il green pass. La normativa prevede invece l’obbligo del green pass per accedere alle piscine, palestre e centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso.

 

I bambini sono obbligati ad avere il green pass per accedere alle aree precluse a chi è privo di green pass?

NO. L’obbligo di esibire il green pass non si applica ai bambini di età inferiore ai 12 anni compiuti (in quanto esclusi per età dalla campagna vaccinale).

 

I soggetti esentati dalla vaccinazione possono accedere alle aree riservate a chi è in possesso di green pass, anche se ne sono sprovvisti?

SI. A condizione che siano in possesso della certificazione medica di esenzione alla vaccinazione anti SARS-COV-2”.

 

I lavoratori delle strutture ricettive sono obbligati ad avere il green pass per accedere alle aree precluse a chi è privo di green pass?

NO. L’obbligo del green pass non riguarda al momento il personale.

 

Il gestore di una struttura ricettiva è obbligato a verificare il green pass dei clienti che intendono accedere alle aree o servizi preclusi a chi è privo di green pass?

SI. L’articolo 13 del dpcm 17 giugno 2021 ricomprende tra i soggetti verificatori i titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l'accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.

 

Il gestore di una struttura ricettiva può delegare un proprio dipendente o un terzo per la verifica del possesso del green pass dei clienti, quando questo è necessario?

SI. L’articolo 13 del dpcm 17 giugno 2021 consente ai titolari di strutture ricettive di delegare la verifica del green pass. I soggetti delegati devono essere incaricati con atto formale recante le necessarie istruzioni sull'esercizio dell'attività di verifica.

 

Quali sono le sanzioni per il gestore di una struttura ricettiva che non verifica il possesso del green pass dei partecipanti ad una festa nelle proprie sale?

In caso di violazione delle disposizioni relative al green pass, è applicabile la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 1.000, sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Dopo due violazioni commesse in giornate diverse, si applica, a partire dalla terza violazione, la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività̀ da uno a dieci giorni.

 

Come si effettua la verifica del possesso del green pass?

Occorre scaricare l’applicazione “VerificaC19”, su un dispositivo mobile. L'interessato mostrerà al verificatore il relativo QR Code (in formato digitale oppure cartaceo). L' App VerificaC19 legge il QR Code, ne estrae le informazioni e procede con il controllo del sigillo elettronico qualificato. L'App mostra graficamente al verificatore l'effettiva validità della certificazione nonché il nome, il cognome e la data di nascita dell'intestatario della stessa. L'interessato, su richiesta del verificatore, esibisce un proprio documento di identità in corso di validità ai fini della verifica di corrispondenza dei dati anagrafici presenti nel documento con quelli visualizzati dall'App.

 


concessioni demaniali - salvaguardare le peculiarità di alberghi villaggi campeggi e porti

“Occorre salvaguardare le peculiarità di alberghi, villaggi, campeggi, porti e approdi turistici e scongiurare il rischio che la fretta induca a fare di tutta l’erba un fascio”.

Con queste parole, Federalberghi, Faita Federcamping e Assonat, organizzazioni nazionali maggiormente rappresentative delle tre categorie, intervengono nel dibattito sulla riforma delle concessioni demaniali ad uso turistico ricreativo.

72a assemblea Federalberghi - enogastronomia come brand del made in Italy

“Il nostro comparto è fertile, va coltivato costantemente." ha dichiarato Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, di fronte ai circa 300 albergatori italiani che si sono dati appuntamento a Parma per l’apertura dei lavori della 72a Assemblea Generale della federazione. 

Mangiare in hotel, viaggio intorno a un mondo che cambia

Viaggio intorno all’universo della ristorazione negli hotel, ovvero un mondo che cambia, si evolve e racconta le sue tendenze all’interno di un’impresa che non si ferma mai: l’albergo.

“Rapporto sulla ristorazione in albergo”, è il titolo dell’indagine che viene presentata in anteprima proprio nella città di Parma, alla vigilia dell’apertura dei lavori della 72a Assemblea Generale della Federalberghi.

stranieri - permessi per motivi di studio e attività lavorativa

L'Ispettorato nazionale del lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla posizione di studenti extracomunitari i quali, a seguito d'ingresso nel territorio nazionale per motivi di studio, intendano contemporaneamete lavorare. Per essi è consentito soltanto lo svolgimento di un'attività lavorativa part-time rispettando determinati limiti orari, altrimenti, qualora il titolare del permesso per motivi di studio intenda lavorare per un numero di ore superiore, è tenuto a richiedere, prima della sua scadenza, la conversione dello stesso in permesso per motivi di lavoro.

dichiarazione imposta di soggiorno - emendamento

Federalberghi ha chiesto in più occasioni che venga chiarito che l’obbligo di presentazione della dichiarazione cumulativa entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo si riferisce ai soli casi in cui non sia previsto nel rispettivo regolamento comunale un obbligo di rendicontazione periodica trasmessa per via telematica. In tal caso, infatti, il Comune già dispone di tutti i relativi dati. La previsione di una ulteriore rendicontazione di dati già in possesso della pubblica amministrazione costituisce una duplicazione di oneri in contrasto con i principi di semplificazione vigenti.

Circolare n. 130_2022

Nuova procedura per la convalida delle dimissioni/risoluzioni consensuali – INL, comunicato 19 maggio 2022

​​​​
Consiglio Direttivo Federalberghi Extra (videoconferenza) - 07/06/2022

Consiglio Direttivo Federalberghi Extra (videoconferenza)

Giunta Esecutiva - 14/06/2022

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi.

VENEZIA IN TRENO - 28/04/2021

E' con piacere che Vi comunichiamo la nuova collaborazione con Trenitalia per la creazione del pacchetto "Venezia in Treno".

L'offerta, valida fino al 28 dicembre 2022, consiste nella formula "One More Night", sulla base di 2 notti paganti con la terza in omaggio.

Il Cliente di Trenitalia, chiamando direttamente gli Alberghi Associati AVA che hanno aderito all'iniziativa (vedi lista qui sotto riportata) potrà usufruire, secondo disponibilità e su richiesta di uno speciale pacchetto comprensivo di:

- pernottamento in una struttura ricettiva contattando direttamente l' albergo che secondo la propria disponibilità, offrirà la migliore tariffa di quel momento, tenendo conto che dovrà sempre essere un 3 x 2.
Politica di cancellazione concordata 48 ore prima dell' arrivo senza penale.
Tra le 48 ore ed il giorno dell'arrivo il 50% dell'ammontare. Dal giorno dell'arrivo penalità al 100%.

Il pagamento della camera seguirà le politiche del singolo albergo.

L'Accordo si applica ai clienti che esibiranno il biglietto Trenitalia per viaggi sui treni: Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca e Intercity utilizzati per raggiungere Venezia. Per maggiori informazioni: ava.promozione@gmail.com

 

 LISTA ALBERGHI ADERENTI AL PACCHETTO VENEZIA IN TRENO:

 

5 STELLE

CA’ SAGREDO HOTEL albergo 5 Stelle Lusso, 0412413111 - info@casagredohotel.com - Campo Santa Sofia 4198/99 - Ca' D'Oro Venezia

VILLA FRANCESCHI albergo 5 stelle, 0414266531 - info@villafranceschi.com - Via Don Minzoni, 28 Mira (VE)

 

4 STELLE SUPERIOR

CÀ NIGRA LAGOON RESORT albergo 4 stelle Superior, 0412750047 - info@hotelcanigra.com - Santa Croce 927 Venezia

 

4 STELLE

VILLA MARGHERITA albergo 4 stelle, 041 4265800 - info@villa-margherita.com - Via Nazionale 416/417 30034 Mira (VE)

HOTEL PALAZZO DEL GIGLIO albergo 4 stelle, 041-2719111 - info@hotelgiglio.com - San Marco 2462 Venezia

 

3 STELLE

HOTEL PALAZZO VITTURI albergo 3 stelle, 041 2410856 - info@hotelpalazzovitturi.com - Castello 5246 Venezia

HOTEL AI DUE FANALI albergo 3 stelle, 041 718490 - request@aiduefanali.com - Santa Croce 946 Venezia

HOTEL REGIT albergo 3 stelle, 0415382458 - info@hotelregit.com - Via Cappuccina 96 Mestre (VE)

 

2 STELLE

VILLA ALBERTINA albergo 2 stelle, 0415260879 - albertina@villalbertina.com - Via Vallaresso, 1/A – 30126 Lido di Venezia

HOTEL ORION albergo 2 stelle, 4105223053 - 3460802608 - Info@hotelorion.it - San Marco Spadaria 700/A Venezia

 

1 STELLA

HTL MINERVA & NETTUNO albergo 1 stella, 0417159680 - minervavenezia@gmail.com - Lista di Spagna, Sestiere Cannaregio, 230 Venezia

 

ALLOGGI TURISTICI E B&B

LOCANDA BARBARIGO alloggio turistico 3 leoni, 0412413639 - info@locandabarbarigo.com - San Marco 2503/A Venezia

LOCANDA POSTE VECIE alloggio turistico 3 leoni, 0410718244 - info@bestholidaysvenice.com - San Polo 1612 Venezia

BEST HOLIDAYS VENICE B & B alloggio turistico 2 leoni, 0415242874 - info@bestholidaysvenice.com - Calle de le Beccarie, 1615, San Polo Venezia

CA' DEL CINEMA B&B 2 leoni, 0415285312 - info@cadelcinema.com - Castello - Calle del Morion, 2954 Venezia

LOCANDA CA’ LUCREZIA alloggio turistico 2 leoni, 0412759471 - info@calucrezia.it - Cannaregio 76 - Venezia

CA' RIZA alloggio turistico 2 leoni, 0415236761 - info@cariza.it - Calle del Forno 88 Santa Croce Venezia

LOCANDA FIORITA hotel, 041 5234754 - info@locandafiorita.com - San Marco 3457/A Venezia

CHARMING PALACE CORTE DEL TEATRO Locazione turistica, +393664349941 - info@charmingpalacecortedelteatro.com - Cannaregio 5879  Venezia

LA FINESTRA SULLE BECCARIE Locazione turistica, +393664349941 - info@lalfinestrasullebeccarie.com - San Polo 1585  – Venezia