• Regione Veneto: aperto conto di solidarietà per le devastazioni del maltempo

    Per fronteggiare le devastazioni provocate dall’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto, e creare disponibilità finanziarie da utilizzare in aiuto alle popolazioni colpite, la Regione, oltre ai vari passi formali per ottenere sostegni pubblici nazionali, fa appello anche alla solidarietà degli italiani e dei veneti.

    Dopo l’avvio della procedura per l’attivazione di un numero sms solidale, con la richiesta formale inviata dal Presidente Luca Zaia al Capo della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli, la Regione ha anche attivato un conto corrente dove, chi vorrà, potrà versare un proprio contributo. “Spero – dice Zaia – che questo conto corrente possa avere la diffusione più ampia possibile e che, come sempre, possa trovare riscontro nella grande generosità della gente. Da parte mia – aggiunge il Governatore – un solo impegno e una sola garanzia: ogni centesimo che verrà versato andrà destinato solo ed esclusivamente per aiutare le persone in difficoltà”. Il Conto Corrente è attivato presso la Banca Unicredit Spa, tesoriere regionale, ed è denominato “REGIONE VENETO – VENETO IN GINOCCHIO PER MALTEMPO OTT. – NOV. 2018”.

    Il Codice IBAN è: IT 75 C 02008 02017 000105442360. La causale è: “VENETO IN GINOCCHIO PER MALTEMPO OTTOBRE-NOVEMBRE 2018”.

  • Venice Hotel Market 2019 - 2° edizione

    Caro Fornitore,
    la seconda edizione del VHM si è conclusa in modo più che positivo,
    grazie della vostra partecipazione, il successo è principalmente dovuto a Voi!!

  • Federalberghi

    Federalberghi è la principale organizzazione imprenditoriale del settore turistico-ricettivo in Italia.

     

    L'associazione rappresenta le istanze e gli interessi degli albergatori nei confronti delle istituzioni e delle organizzazioni politiche, economiche e sindacali.

     

    Aderiscono a Federalberghi più di 27.000 alberghi su un totale di circa 33.000, attraverso 126 Associazioni territoriali.

     

    È socio fondatore di Hotrec, la Confederazione europea degli hotel, dei ristoranti e dei bar ed aderisce a Confcommercio, ove ha dato vita a Confturismo.

     

    Il Presidente è Bernabò Bocca, il Direttore Generale è Alessandro Massimo Nucara.

  • Premiazione alla Carriera e Premio alla Memoria

    Con una cerimonia che ha preceduto l'Assemblea sociale, avvenuta il 14 giugno 2017, l'A.V.A. ha consegnato il "Premio alla carriera" a quattro albergatori storici: Pierluigi Beggiato, Giovanni Hans Perkhofer, Odino Polo e Lidia Papais, e il "Premio alla memoria" ad Ugo Serandrei, recentemente scomparso, al quale AVA ha dedicato una borsa di studio, consegnata al Prof. Bruno Bernardi del Dipartimento Management della Facoltà di Economia dell'Università Ca' Foscari.

     

    I premi sono stati consegnati dal Presidente Vittorio Bonacini e dall'Assessore al Turismo del Comune di Venezia Paola Mar.

Venezia e turismo alberghiero internazionale: un binomio sul quale si è scritto e discusso molto in svariate occasioni.
Su questo argomento non serve più dedicare tempo, se non in relazione alle variazioni numeriche di americani e le entrate economiche complessive riguar- danti le città d’arte come Venezia?

A ben vedere questo tema può invece essere ora considerato anche con una nuova visione, non esclusivamente finanziaria, ma non per questo estranea agli interessi economici e imprenditoriali del settore: una prospettiva socio-culturale funzionale alle strategie del mercato alberghiero veneziano, tale da risultare più rispondente al modello di sistema integrato di offerta che verrà sempre più richiesto come componente organizzativa della impresa turistico-alberghiera.

In evidenza il saldo positivo della bilancia valutaria turistica nel I trimestre 2019 (+1,2%), con una crescita delle spese degli stranieri in Italia dell’8,8% e l’aumento degli acquisti tax free shopping nel nostro paese (+11%); continua il trend positivo del traffico aeroportuale (+5,8%).

 

Sul numero 15/2019 della newsletter si parla di cosa fanno gli italiani in vacanza.

Le Commissioni I e II della Camera dei Deputati hanno svolto l’audizione di Federalberghi sul disegno di legge n. 1913, recante disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza (cosiddetto decreto-legge “sicurezza bis”).

L’audizione ha riguardato la comunicazione alle Questure delle generalità delle persone alloggiate. In particolare, l’attenzione si è concentrata sull’articolo 5 del decreto-legge, che riduce sensibilmente i termini per tale comunicazione, stabilendo che - nei casi in cui il soggiorno ha una durata inferiore alle ventiquattro ore - essa debba avvenire “con immediatezza”.

Federalberghi ha segnalato la necessità di emendare il decreto-legge definendo un termine congruo e ragionevole entro il quale effettuare la comunicazione e consentendo che tale comunicazione venga effettuata mediante collegamento diretto tra i sistemi gestionali aziendali e il portale del Ministero dell’Interno.

 

Approvata dall'Assemblea di Federalberghi, a Capri, il 3 maggio 2019.

Il manuale di business per l’impresa alberghiera “L’Albergo”, ultimo volume della collana “Le Bussole”, realizzato da Federalberghi e Confcommercio, è una guida pratica ed operativa, con suggerimenti per migliorare la gestione, indicazioni sulle preferenze dei consumatori ed i nuovi trend del mercato.

Dal 2012, la rivista con tutte le informazioni utili per la tua visita a Venezia.
Chiedi una copia gratuita nel tuo Hotel o scarica il Pdf.

Venezia è una città unica al mondo, sito UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità, e rappresenta un bene culturale e naturale di eccezionale valore che esige di essere preservato e trasmesso alle generazioni future.

cosa fanno gli italiani in vacanza - relax e scoperta del territorio

La disponibilità di tempo libero, una risorsa sempre più scarsa nella nostra vita di tutti i giorni, è la variabile decisiva per il successo di ogni vacanza. Durante l’estate 2019, gli italiani si dedicheranno a passeggiate, escursioni, gite e attività per conoscere il territorio in cui soggiornano.

agosto - le vacanze dei turisti italiani e stranieri

Saranno più di 18 milioni le persone che nel corso del mese di agosto soggiorneranno presso gli alberghi e le altre strutture ricettive italiane, per un totale di circa 79 milioni di pernottamenti (41% riferite ai turisti stranieri e 59% agli italiani).

44,6 milioni di pernottamenti si svolgeranno presso gli alberghi, 34,4 milioni presso i campeggi e le altre strutture extralberghiere.

E’ quanto emerge da una dettagliata analisi del Centro studi di Federalberghi sulle vacanze nelle strutture ricettive italiane.

Il mare si conferma anche quest’anno la destinazione preferita: ad agosto le località balneari ospiteranno il 44,7% dei pernottamenti dei vacanzieri, seguite dalle città d’arte (14,2%), dalla montagna (12,0%) e dai laghi (8,9%).

 

Decreto sicurezza bis - approvato un emendamento importante per turisti e strutture ricettive

Le Commissioni I e II della Camera dei Deputati, nella seduta del 18 luglio, hanno approvato un emendamento all’articolo 5 del decreto-legge “sicurezza bis”, concernente la comunicazione delle generalità delle persone alloggiate, che i titolari delle strutture ricettive devono trasmettere alle Questure entro le ventiquattr'ore successive all'arrivo dei clienti, ai sensi dell’articolo 109 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

comunicazione delle generalità dei clienti alloggiati - soggiorni inferiori a 24 ore

La disposizione contenuta nel decreto "sicurezza bis , in base alla quale, per i clienti che soggiornano per non più di 24 ore, la comunicazione delle generalità delle persone alloggiate alla questura deve avvenire entro 6 ore dall’arrivo (anziché con immediatezza) sarà obbligatoria solo dopo 90 giorni dalla pubblicazione del decreto ministeriale di integrazione delle modalità di comunicazione con mezzi informatici o telematici. Fino a tale data, il decreto ministeriale 7 gennaio 2013 stabilisce che, nel caso di soggiorni inferiori a 24 ore, la comunicazione attraverso il “portale alloggiati” debba essere effettuata “all’arrivo”, anziché entro 24 ore dall’arrivo. La disposizione rimane formalmente in vigore fino all’emanazione del nuovo decreto di integrazione delle modalità di comunicazione con mezzi informatici o telematici.

Circolare n. 84_2019

Comunicazione delle generalità dei clienti alloggiati – Conversione con modifiche del decreto legge 14 giugno 2019,n. 53 (cosiddetto decreto sicurezza)

Estate: Bocca, difficile ripetere i risultati 2018

ANSA/ Estate: Bocca, è difficile ripetere i risultati 2018. Presidente Federalberghi, pesano maltempo e ripresa competitor
(di Cinzia Conti)

 

(ANSA) - ROMA, 8 AGO - "Ieri mi raccontavano che in Versilia ci sono spiagge con ombrelloni chiusi in pieno agosto... Dopo un maggio falcidiato dal maltempo, un giugno e un luglio in linea con lo scorso anno, se 'buchiamo' agosto, a settembre sarà complicato recuperare.

 

L'obiettivo è fare lo stesso risultato dello scorso anno, ma la vedo dura. Anche perché sono tornati pienamente in partita tutti i nostri competitor (Egitto, Turchia ma anche new entry come l'Albania)". Lo dice il presidente di
Federalberghi Bernabò Bocca intervistato dall'ANSA alla vigilia del grande esodo di Ferragosto.

 

Ad agosto, secondo i calcoli della stessa federazione degli albergatori, saranno più di 18 milioni le persone che soggiorneranno negli alberghi e nelle altre strutture ricettive italiane, per un totale di circa 83 milioni di pernottamenti (per il 41,9% di turisti stranieri e per il 58,1% di italiani).

 

"Quando i nostri politici facevano le cicale e godevano per tutti i segni 'più' del turismo lo scorso anno, noi sostenevamo sempre che i segni erano positivi perché il mercato era 'drogato' - aggiunge Bocca - e non avevamo in pista a gareggiare con noi tutta una serie di rivali storici, perchè alle prese con tensioni politiche o terroristiche".

 

Il presidente di Federalberghi sottolinea anche come le vacanze di lusso continuino a crescere, mettendo a segno ottime perfomance e, al contempo, si registri la tendenza a spezzettare le ferie. "Quest'anno - dice - stiamo notando che sembra definitivamente tramontato il concetto della lunga pausa dal lavoro (dai 15 giorni alle 3 settimane) e si dividono le ferie in tante piccole vacanze. Sicuramente il pienone ci sarà la prossima settimana, quella di Ferragosto, che rimane quella clou. Con il settore del lusso che tiene e che non risente della crisi economica ed è quasi tutto formato dagli stranieri".

 

E poi aggiunge: "I ricchi non vanno demonizzati, anzi bisogna puntare a un pubblico alto spendente e a un turismo di qualità". E proprio per fornire un turismo del genere secondo il presidente degli albergatori è fondamentale il tax credit che permette agli imprenditori di rinnovare le strutture e anche il grande evento che fa tornare i turisti ("Siamo superfelici per Milano e Cortina, peccato aver perso le Olimpiadi a Roma").

 

"Per quanto riguarda i connazionali c'è una grande attenzione al costo della vacanza, anche a scapito della qualità. Si punta a vacanze che costino meno o si va in Paesi di minor costo come Turchia e Nord Africa o, se si resta in Italia, puntando ai soliti maledetti appartamenti abusivi che non essendo ufficiali ed evadendo le tasse possono stare sul mercato a prezzi decisamente inferiori", sottolinea Bocca ribadendo che se fosse registrato tutto il sommerso le presenze in Italia potrebbero addirittura "raddoppiare”.

 

Proprio riguardo agli abusivi Bocca ricorda il codice identificativo delle strutture alberghiere: "Io mi sono perso. C'è stato l'annuncio del codice che diventava legge e poi? In Italia fai una legge e poi bisogna attendere il decreto attuativo. Quando ero in Parlamento io venivano approvati i decreti attuativi delle leggi del governo Monti... C'è anche la legge che dovrebbe imporre a Airbnb di pagare il 21% di sostituto d'imposta, ma a oggi sono due anni che non pagano.

 

Soprattutto in un momento di difficoltà, non dico di crisi perché non si può parlare di crisi nel turismo, il rispetto delle regole diventa determinante. Le presenze sarebbero il doppio se fossero considerate tutte, ufficiali e abusive. Il problema è che gli evasori sono un grosso bacino elettorale e quindi, finché si continua ad andare a votare ogni sei mesi, per paura di perdere voti li si tiene buoni. Bisognerebbe avere il coraggio di perdere qualche voto, ma fare politiche che premino gli onesti e puniscano i disonesti”.

 

E sulla situazione politica di oggi Bocca spiega: "L'incertezza è quella che più spaventa i cittadini, ma con due partner di governo che litigano tutti i giorni e fanno da maggioranza e opposizione assieme...". (ANSA).

​​​​
Giunta Esecutiva (Roma) - 17/09/2019

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi

Consiglio Direttivo (Rimini) - 09/10/2019

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi

Consiglio Direttivo CNGA (Rimini) - 10/10/2019

Riunione del Consiglio Direttivo CNGA di Federalberghi